Disprezzare la televisione in modo televisivo

Come tutti i 31 dicembre, anche quello del 2016 ha avuto i suoi discorsi di fine anno. Ha parlato Barack Obama, ha parlato Sergio Mattarella e ha parlato anche Beppe Grillo. Lo ha fatto in modo molto televisivo, pianificando l’intervento nei minimi dettagli. Gesticolando tanto, ma anche abusando dell’aggettivo “straordinario”. Il Movimento 5 Stelle sta … More Disprezzare la televisione in modo televisivo

Il gusto di prendersi tutto il tempo per fare la storia

Il 9 gennaio del 2007 Steve Jobs presenta al pubblico il primo modello di Iphone.Il fondatore di Apple sa bene che quel prodotto fisserà un punto di non ritorno e cambierà per sempre il modo di comunicare e interagire col mondo. Il modo stesso di vivere. Per questo motivo, sul palco del MacWorld 2007, decide … More Il gusto di prendersi tutto il tempo per fare la storia

Angela Merkel e gli elenchi che rassicurano

Alle 11 di martedì 20 dicembre, Angela Merkel ha tenuto un discorso riguardo all’attacco terroristico al mercatino di Natale di Berlino avvenuto il giorno prima. Nella serata di martedì, l’attacco è stato rivendicato dall’Isis tramite l’agenzia di stampa Amaq. La cancelliera ha risposto al “te l’avevo detto” dei sostenitori di Alternative fuer Deutschland ponendosi su un … More Angela Merkel e gli elenchi che rassicurano

Candiani e il discorso del perfetto leghista

Stefano Candiani è un leghista e, in quanto tale, non ha preso bene la decisione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella di non convocare nuove elezioni. Soprattutto non ha gradito la nomina di Angelino Alfano al ministero degli Esteri nel nuovo governo Gentiloni. Per questo il senatore ha esternato il suo scontento in un breve … More Candiani e il discorso del perfetto leghista

Alessandro Di Battista parla come uno di noi, ma anche no

Alessandro Di Battista non pianifica nessun discorso. Usa spesso frasi lunghe e piene di incisi, che non distraggono chi ascolta perché sono ripetitive e ruotano attorno a tre concetti base: il popolo italiano deve riprendersi la propria sovranità, i membri del Movimento 5 Stelle commettono errori, è vero, ma perché sono dei semplici cittadini al servizio del Paese … More Alessandro Di Battista parla come uno di noi, ma anche no

Cosa si dice quando si perde?

  24 giugno 2016, Regno Unito: il 51,9% di cittadini britannici decide che non vuole più far parte dell’Unione Europea. Nei giorni precedenti i sondaggi segnalavano una distanza di pochi punti percentuali fra le due opzioni del referendum, “leave”  “remain“. Mentre il Primo Ministro e leader dei Conservatori, David Cameron, portava avanti una campagna elettorale contro Brexit, i giornali … More Cosa si dice quando si perde?

Trump parla come l’uomo americano medio, ma lo sa fare bene

Donald Trump che, ribadiamolo, sarà il quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti, ha spiazzato tutti la notte fra l’8 e il 9 novembre 2016, quando ha tenuto un discorso della vittoria abbastanza presidential. Eppure ce lo ricordiamo tutti quando prendeva in giro il giornalista disabile o urlava che Hillary Clinton doveva essere rinchiusa in carcere. Cos’è … More Trump parla come l’uomo americano medio, ma lo sa fare bene

Matteo Renzi ci dà l’aut aut: al referendum o vince il sorriso o vince l’odio

Il 29 settembre 2016 Matteo Renzi dà il via alla campagna elettorale a favore del «sì» al referendum. Lo fa dal palco dell’ObiHall di Firenze, casa sua. Per convincere noi elettori a votare la riforma costituzionale, il Presidente del Consiglio pronuncia un discorso costruito sulla contrapposizione: passato vs. futuro, sorriso vs. odio, «noi» vs «loro». … More Matteo Renzi ci dà l’aut aut: al referendum o vince il sorriso o vince l’odio